Tu sei qui

Sheep-dog

Le caratteristiche più importanti in un cane da pastore sono abilità naturale, intelligenza lavorativa e resistenza fisica unite allo stile di lavorare il gregge. 


Realizzato da Rosa Pellegrini

Sheepdog: dall’inglese sheep, pecora e dog, cane. Indica l’attività dei cani da conduzione del gregge, che viene praticata anche in competizioni sportive. Le prove di conduzione si dividono in: prove di lavoro su percorso di tipo continentale o francese, per tutte le razze di cani da pastore conduttore, e prove di lavoro su percorsi all'inglese, destinati a Border collie . Le prime prevedono un percorso obbligato che il gregge deve seguire dietro il pastore/conduttore, che si avvale dell’aiuto del cane per superare gli ostacoli. Nelle prove all’inglese il pastore è fermo al punto di partenza, con una conduzione a distanza guida il cane alla ricerca del gregge, attraverso gli ostacoli previsti. E' solo quando si riesce ad instaurare un rapporto quasi telepatico con il proprio cane, che si riesce a fargli condurre da notevole distanza cinque pecore ribelli solo con l'ausilio di un fischietto, lungo un percorso stabilito e non semplice.
Il pastore rimane fermo e comanda il cane a distanza che, correndo, deve raggiungere le pecore e riportarle verso il pastore attraverso un percorso definito, deve quindi dividere alcune pecore contrassegnate, da un gruppo contenuto all' interno di un cerchio e infine deve rinchiuderle nell'ovile.
Vengono anche organizzate dalle varie associazioni specializzate le prove di TANC, cioè dei test di attitudini naturali per cani conduttori con il fine di evidenziare le qualità naturali del cane e le sue attitudini; riservato a cani delle razze da pastore per la conduzione del bestiame.

Per quanto riguarda il CLC anche se è classificato, secondo la FCI, come “pastore” è uno dei peggiori del suo gruppo (peggio di lui senz’altro il Saarloos), al momento non ci sono conduttori di bestiame, la classificazione è indicativa, ma le prove di lavoro obbligatorie per questa razza sono una bella dimostrazione di un cane riuscitissimo per quanto riguarda i cani da utilità e le nuove generazioni ne danno prova, anche se in Italia i soggetti con brevetti sono ancora pochissimi, mentre nel paese d'origine sono molto numerosi. La maggior parte dei soggetti sono di non facile addestramento, il CLC non è come un Malinois o un Pastore Tedesco, ma se addestrarlo significa una fatica maggiore, maggiore sarà anche la soddisfazione di aver compreso le potenzialità di questa razza.

Tags: